mercoledì 25 gennaio | 00:31
pubblicato il 24/giu/2014 10:44

Riforme: Zanda (Pd), su immunita' parlamentari decida Consulta

Riforme: Zanda (Pd), su immunita' parlamentari decida Consulta

(ASCA) - Roma, 24 giu 2014 - ''Bisogna assolutamente evitare che una discussione sull'ipotesi immunita' per i membri del nuovo Senato faccia rallentare la riforma''. Cosi' Luigi Zanda, capogruppo del Pd a Palazzo Madama, in un'intervista rilasciata oggi a Il Sole 24 Ore.

Zanda spiega che quella sull'immunita' ''non e' certamente la norma principale della riforma. D'altra parte forme di immunita' sono presenti in quasi tutti gli ordinamenti democratici, anche per Camere elette con sistema di secondo livello: e' cosi' in Francia, Belgio e Spagna. Io sono favorevole alla soluzione che demanda la decisione alla Consulta sia sull'immunita' sia sui titoli di accesso al Parlamento. Lo scandalo non e' l'immunita' dei parlamentari, quello che e' scandaloso e' l'uso che il Parlamento ne ha fatto in molte circostanze. Capisco che una soluzione del genere appesantirebbe il lavoro dei giudici costituzionali, ma ne guadagnerebbe molto la democrazia parlamentare''. Il presidente dei democratici al Senato spiega poi che sulla riforma del Senato ''la discussione e il dibattito ci sono stati, lunghi e approfonditi. Il Parlamento deve prendersi le sue responsabilita'. Il Parlamento non vive in una bolla, deve tener conto che i tempi legati ai bisogni del Paese sono scaduti da molti anni''. Sulla sostituzione di Corradino Mineo in Commissione I spiega: ''Premetto che io sono andato in prima commissione al posto di Minniti, Mineo era supplente di Minniti. Era assolutamente necessario, vista la delicatezza e l'importanza della materia trattata, che i commissari fossero tutti titolari: da qui le tre sostituzioni. C'e' poi l'esigenza che, per quanto possibile, le commissioni rispettino le stesse proporzioni dell'Aula, fermo restando il piu' completo rispetto dell'articolo 67 della Costituzione''. In merito all'Italicum, che approdera' in Senato dopo la riforma, Zanda si augura che ''venga salvato il ballottaggio, che vengano abbassate le soglie di ingresso e alzata quella deldel 37 e che venga introdotta una seria alternanza di genere''. E conclude: tra le preferenze e i collegi? '' Io preferisco i collegi''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4