domenica 04 dicembre | 00:51
pubblicato il 18/mar/2014 10:26

Riforme: Zanda (Pd), riforma del Senato prima di ok a legge elettorale

Riforme: Zanda (Pd), riforma del Senato prima di ok a legge elettorale

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - ''I tempi sono questi.

Approvazione in prima lettura della riforma del Senato entro un mese e mezzo a partire da oggi; subito dopo voto dell'Italicum. E' una questione di logica istituzionale.

Approvare la legge elettorale prima d'avere la nuova definizione del Senato non avrebbe senso''. Lo afferma il presidente dei senatori del Partito democratico, Luigi Zanda, in un'intervista rilasciata al quotidiano ''Il Messaggero''.

La riforma del Senato prevista dal Governo e', per Zanda, ''un progetto ben costruito, che ha una coerenza interna. Poi ovviamente e' migliorabile''. Come? ''Intanto stabilendo che il Senato continui a chiamarsi Senato - dice il capogruppo democratico -. E' una istituzione che ha duemila anni, e' nata a Roma e non possiamo disperderne il valore anche simbolico. In futuro i senatori potranno anche non ricevere indennita' ma il Senato viene modificato per ragioni istituzionali, non economiche. E' molto corretto che il Senato non dia piu' la fiducia al governo e non sia piu' una Camera politica e che, conseguentemente, i senatori siano scelti non piu' direttamente. Poi pero' bisogna lasciare il potere di intervenire assieme alla Camera, sulle riforme costituzionali. Il Senato dovra' anche avere competenza sulla legge elettorale e sulla revisione dei trattati comunitari e dell'ordinamento costituzionale della Ue''. IL Senato ''deve essere lasciato libero di intervenire anche sui diritti civili - prosegue Zanda - perche' sono una parte fondante del nostro ordinamento e della nostra societa': mi riferisco alle liberta' personali, a quella di espressione, alla liberta' religiosa, di associazione e cosi' via. Questo ovviamente lasciando impregiudicata per palazzo Madama la funzione di raccordo della normativa territoriale e delle autonomia con la legislazione dello Stato''. com-sgr/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari