domenica 04 dicembre | 23:50
pubblicato il 28/giu/2013 09:27

Riforme: Zanda, accordi escludevano modifiche al ddl

(ASCA) - Roma, 28 giu - ''Noi diciamo subito che la giustizia e' espressamente fuori dal perimetro delle riforme costituzionali. Il Titolo V della Costituzione era stato espressamente tralasciato nel ddl licenziato dal governo. E non per caso. Questa e' stata una decisione politica presa un consiglio dei ministri dove siede il vicepremier Angelino Alfano, che e' il segretario del Pdl''.

Lo ha chiarito il capogruppo del Pd al Senato, Lugi Zanda, in un'intervista a La Stampa. Dalle pagine del quotidiano torinese Zanda ha spiegato che ''le riforme costituzionali vanno approvate a maggioranza larghissima. Sarebbe stato quantomeno opportuno che emendamenti di questa portata fossero stati preceduti da una riflessione comune''. Questo non implica che il tema giustizio vada affrontato perche' ''ci sono urgenze assolute su cui intervenire''. Quanto al tema dell'ineleggibilita'' di Berlusconi, Zanda ha spiegato che ''i senatori in Giunta si dovranno comportare secondo coscienza''.

brm/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari