domenica 11 dicembre | 01:40
pubblicato il 06/ott/2015 14:26

Riforme, Verdini: le votiamo ma non entriamo in maggioranza

"Stimoliamo il governo, le unioni civili le approverei subito"

Riforme, Verdini: le votiamo ma non entriamo in maggioranza

Roma, 6 ott. (askanews) - "La decisione che abbiamo assunto, che è stata forte, prevede al momento il voto sulla riforma. Stare all'opposizione, non andare al governo, ma stimolare questo governo che, ricordo anche agli amici del Pd, non ha la maggioranza, a fare ciò che riteniamo giusto che venga fatto. Le unioni civili le voterei subito". Lo ha detto il senatore Denis Verdini, leader di Ala a Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24, motivando la decisione del suo movimento di sostenere il governo Renzi in Senato sulla riforma.

"Entrare in maggioranza - prosegue Verdini - significa contrattare, avere posti, cosa che i pettegoli dicono, ma non è così".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina