lunedì 23 gennaio | 07:36
pubblicato il 21/nov/2013 15:51

Riforme: Upi, con Province stazioni appaltanti uniche 30 mld di risparmi

(ASCA) - Roma, 21 nov - ''L'economista Gustavo Piga ieri ci ha spiegato che riorganizzare le oltre 10 mila stazioni appaltanti esistenti e unificarle nelle 107 Province produrrebbe un risparmio di oltre 32 miliardi di euro, il 2% del PIL, il 21% della spesa pubblica, e senza toccare un posto di lavoro. Un Paese che vuole avviare davvero un'operazione di cancellazione degli sprechi e di efficientamento della spesa non puo' trascurare queste cifre''. Lo dichiara il Presidente dell'Upi, Antonio Saitta, annunciando la presentazione di un emendamento al Disegno di Legge sulle Province e le Citta' metropolitane. ''Come ha sottolineato il Prof. Piga, razionalizzare le stazioni appaltanti sarebbe strategico per operare quella gestione degli sprechi cui si appresta a lavorare il Commissario per la spending review Carlo Cottarelli. Centralizzare il tutto a livello statale avrebbe un effetto territoriale perverso mentre le Regioni, che sono forti dal punto di vista della legislazione e programmazione, non possono gestire funzioni amministrative operative. Parcellizzare sui Comuni, poi, non produrrebbe alcun effetto in termini di economia di scala. Le Province invece dispongono di uffici tecnici altamente qualificati che gia' operano nella gestione degli appalti a livello territoriale e a supporto dei Comuni, come succede per esempio con i contratti dei global service per la gestione delle scuole. Si tratterebbe di costituire 107 stazioni appaltanti, tra l'altro facilmente controllabili dalle 107 Ragionerie periferiche, capaci di esaltare le piccole e medie imprese locali. Siamo certi che la Commissione Affari Costituzionali che sta lavorando con molta attenzione al Disegno di legge del Governo e che dovra' stabilire quali funzioni assegnare alle Province, vorra' accogliere questa nostra proposta, dimostrando che la volonta' politica che detta la riforma non e' quella di rispondere a slogan ma di riorganizzare davvero al meglio l'amministrazione del paese''. res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4