lunedì 27 febbraio | 08:25
pubblicato il 28/giu/2013 11:12

Riforme: Tabacci (CD), chi mette in pericolo governo fa male a Italia

Riforme: Tabacci (CD), chi mette in pericolo governo fa male a Italia

(ASCA) - Roma, 28 giu - ''Il Pdl eviti le provocazioni e guardi solo alla soluzione dei problemi dell'Italia che ha ben altre necessita' che inseguire intenti punitivi nei confronti della magistratura''. Lo afferma in una nota il leader del Centro Democratico, Bruno Tabacci.

''Non si puo' far saltare una stagione di riforme, senza le quali il Paese sarebbe condannato, per reazione a qualche sentenza. L'emendamento presentato dal Pdl rischia di sabotare in partenza un cammino sul quale appena due mesi fa tutti i partiti che compongono la maggioranza si sono solennemente impegnati davanti al Presidente Napolitano. Chi finge di dimenticare che il Capo dello Stato ha accettato di ricandidarsi solo a condizione che si arrivasse a riforme costituenti condivise - conclude Tabacci - non compie solo uno sgarbo gravissimo nei suoi confronti ma gioca con il fuoco sul futuro dell'Italia''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech