domenica 22 gennaio | 10:07
pubblicato il 07/apr/2014 12:24

Riforme: Svimez: garantire Lep uguali in tutto il paese

(ASCA) - Roma, 7 apr 2014 - ''Il disegno di legge del Governo sulla riforma del Titolo V e' una buona occasione per rafforzare i poteri di riequilibrio dello Stato nelle aree piu' arretrate senza abolire il federalismo. In questo senso, in una prospettiva meridionalista, occorre agire su due fronti: nel settore del welfare, determinando i livelli essenziali delle prestazioni (Lep) validi su tutto il territorio nazionale, e nelle politiche perequative, riconoscendo priorita' al Mezzogiorno nell'utilizzo del fondo omonimo''. E' quanto ha sostenuto il consigliere Svimez Manin Carabba, Direttore della Rivista Giuridica del Mezzogiorno, nel Seminario ''Il Mezzogiorno in un quadro federale. Per una riforma del Titolo V''. ''Il principio di sussidiarieta' vale verso il basso ma anche verso l'alto, continua Carabba: dove le Regioni non riescono a garantire un livello minimo stabilito nell'erogazione di servizi ai cittadini (soprattutto in materia di istruzione, assistenza sociale, sanita', ma anche nell'ambiente, nella gestione dei rifiuti e delle acque), come la Costituzione stabilisce, occorre l'intervento dello Stato a tutela dell'uguaglianza dei diritti di cittadinanza sociale. Dal 2001 a oggi e' emersa un'esigenza di federalismo maggiormente equo e solidale, ma esistono ancora intollerabili differenze regionali nell'erogazione di servizi essenziali cui tutti i cittadini italiani hanno lo stesso diritto di usufruire a un livello almeno minimo. Se poi le Regioni piu' ricche possono permettersi tassazioni maggiori a fronte di un livello superiore di servizi, ben venga. Ma cio' non deve andare a danno dei cittadini meridionali, tuttora sottoposti a un regime di tassazione piu' alto a fronte di un livello di servizi erogato decisamente inferiore. Vi e' una vastissima letteratura che dimostra come le disuguaglianze territoriali costituiscono la palla al piede per la ripresa dello sviluppo, conclude Carabba. Speriamo il disegno di legge contribuisca a sanare una situazione di squilibrio insopportabile''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4