venerdì 20 gennaio | 07:13
pubblicato il 23/lug/2014 20:25

Riforme: senatrici Pd, in Aula no confronto ma cieco ostruzionismo

(ASCA) - Roma, 23 lug 2014 - ''Ieri alla conferenza dei capigruppo si e' scelto di non contingentare i tempi e andare a oltranza per non strozzare il dibattito su un tema cosi' importante come la riforma del Senato. Ma un'ora e mezzo per votare un solo emendamento, peraltro non di primaria importanza, non ci sembra che abbia nulla a che fare con la voglia di avviare un confronto di merito sul testo. Siamo davanti a un vero e proprio tentativo di rallentare il percorso delle riforme. Ottomila emendamenti si chiamano in un solo modo: cieco ostruzionismo. E' un atteggiamento irresponsabile che ci mette in seria difficolta' con chi aspetta questa riforma da vent'anni''. Lo scrivono in una nota le senatrici del Pd Pina Maturani, Rita Ghedini, Valeria Cardinali, Camilla Fabbri e Pamela Orru'. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale