venerdì 09 dicembre | 07:24
pubblicato il 26/giu/2014 14:15

Riforme: senatori Pd, Chiti e Casson pensano a deriva autoritaria?

(ASCA) - Roma, 26 giu 2014 - ''Il senatore Mario Mauro oggi ha definito le riforme del governo Renzi frutto di una deriva autoritaria. I colleghi Chiti e Casson, che erano accanto a lui, condividono questo giudizio?''. Se lo chiedono i senatori dem Laura Cantini, Vincenzo Cuomo, Claudio Moscardelli e Francesco Scalia. ''E' una deriva autoritaria - sottolineano - presentare un programma che si afferma alle primarie del Pd con il 68% dei voti, che viene approvato a larghissima maggioranza negli organi decisionali del partito e nelle assemblee dei senatori democratici e che infine viene premiato dagli elettori delle europee con il 40,8? O forse rischia di essere autoritaria la pervicace volonta' di una minoranza di ribaltare la volonta' della maggioranza? Il Pd rispetta il dissenso e l'articolo 68 della Costituzione, Chiti e Casson rispettino i numeri del loro gruppo parlamentare e dell'Aula'', concludono i parlamentari.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni