giovedì 08 dicembre | 01:15
pubblicato il 25/lug/2014 12:54

Riforme: Sacconi (Ncd), chi si oppone vuole il voto

(ASCA) - Roma, 25 lug 2014 - ''Le riforme economiche e istituzionali costituiscono la ragione alta di questa legislatura. Il loro fallimento porterebbe al voto e ad una vera e propria crisi di sistema con conseguente commissariamento dell'Italia da parte delle istituzioni sovranazionali. Per questo motivo e' doveroso un percorso parlamentare intenso, nella consapevolezza che l'accelerazione dei processi decisionali puo' esaltare e non mortificare il confronto tra le diverse posizioni. Un confronto che, invece, si annulla proprio nella proliferazione degli atti e dei comportamenti parlamentari.

Ovviamente il governo dovra' dimostrare la stessa determinazione a innovare tanto con le riforme istituzionali quanto con quelle economiche e del lavoro. Perche' l'Italia puo' crescere solo se liberata nella sua vitalita'''. Lo afferma in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo al Senato del Nuovo centro destra. com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni