lunedì 23 gennaio | 18:21
pubblicato il 25/lug/2014 12:54

Riforme: Sacconi (Ncd), chi si oppone vuole il voto

(ASCA) - Roma, 25 lug 2014 - ''Le riforme economiche e istituzionali costituiscono la ragione alta di questa legislatura. Il loro fallimento porterebbe al voto e ad una vera e propria crisi di sistema con conseguente commissariamento dell'Italia da parte delle istituzioni sovranazionali. Per questo motivo e' doveroso un percorso parlamentare intenso, nella consapevolezza che l'accelerazione dei processi decisionali puo' esaltare e non mortificare il confronto tra le diverse posizioni. Un confronto che, invece, si annulla proprio nella proliferazione degli atti e dei comportamenti parlamentari.

Ovviamente il governo dovra' dimostrare la stessa determinazione a innovare tanto con le riforme istituzionali quanto con quelle economiche e del lavoro. Perche' l'Italia puo' crescere solo se liberata nella sua vitalita'''. Lo afferma in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo al Senato del Nuovo centro destra. com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4