domenica 19 febbraio | 20:39
pubblicato il 17/lug/2014 15:34

Riforme: Romani, da Fi credo pochi 'no' e non ci sara' alcuna scissione

+++''Fitto? Chiede dibattito sul tasso democrazia partito.

Chi aggancia questo con percorso riforme lo fa del tutto impropriamente''+++.

.

(ASCA) - Roma, 17 lug 2014 -''Abbiamo preso un impegno sulle riforme e lo manterremo. Qualcuno potrebbe anche votare contro il ddl sulle riforme, ma io non credo. mi auguro che saranno pochi. Nessuno pero' ha detto che se ne vuole andare, non mi aspetto scissioni''. Lo ha detto il presidente dei senatori di Forza Italia, Paolo Romani al termine della conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama.

Sulla posizione assunta da Raffaele Fitto, Romani ha precisato: ''Il presidente Berlusconi ha tenuto conto delle discussioni, ha assunto una decisione, cosi' come previsto dal regolamento di Forza Italia. Fitto pretende una discussione sul tasso di democrazia nel partito. Si tratta di un tema al di fuori del percorso delle riforme. Qualcuno vorrebbe agganciare, questo processo al percorso delle riforme, ma secondo me lo fa del tutto impropriamente''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Il Pd avvia il congresso, direzione per fissare percorso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia