lunedì 05 dicembre | 22:28
pubblicato il 12/giu/2014 13:17

Riforme: Rizzotti (FI), Mauro, Chiti, Mineo, 'l'ordine regna a Varsavia'

(ASCA) - Roma, 12 giu 2014 - ''La sostituzione dei Senatori Chiti, Mineo E Mauro dalla prima commissione, voluta dal premier Renzi costituisce la cartina tornasole sulla sensibilita' democratica del pd e sui metodi alquanto rozzi di gestire il dibattito all'interno del parlamento. Senza tralasciare il fatto che questa riforma, rattoppata e piena di falle, costituisce un'insidia per la vita delle istituzioni e per l'intero paese. Ai senatori interessati rivolgo quindi la mia personale solidarieta'. Con questo gesto privo di stile ma ricco di alterazioni della normale vita parlamentare, il Premier fa venire in mente la frase sulla repressione polacca fatta dall'impero russo: l'ordine regna a Varsavia''. Lo ha dichiarato, in una nota, la senatrice di Forza Italia, Maria Rizzotti.

com/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari