venerdì 24 febbraio | 11:59
pubblicato il 30/lug/2014 13:36

Riforme: Renzi, le approveremo. E' la volta buona costi quel che costi

(ASCA) - Roma, 30 lug 2014 - ''Approveremo la riforma'' costituzionale ''in prima lettura, nonostante le urla e gli insulti di queste ore''. Lo scrive il premier Matteo Renzi, nella e-news che - dopo qualche mese di pausa - oggi e' tornato ad inviare ai suoi lettori. ''In queste ore i senatori che sostengono la riforma e che stanno subendo l'ostruzionismo di una piccola parte dei loro colleghi stanno dimostrando il senso delle istituzioni piu' straordinario che si possa chiedere'', aggiunge Renzi che conferma: la nuova legge elettorale ''sara' modificata dal Senato e diventera' legge definitivamente''.

Le riforme non sono affatto un ''capriccio'', magari di un ''premier autoritario'', ma rappresentano l'unica possibilita' per l'Italia di ''accedere al futuro'' e ''costi quel che costi questa e' la volta buona'', scrive quindi il presidente del consiglio nella sua newsletter: ''Le riforme non sono il capriccio di un premier autoritario. Ma l'unica strada per far uscire l'Italia dalla conservazione, dalla palude, dalla stagnazione che prima di essere economica rischia di essere concettuale. Quelli che ti guardano, quasi con solidale comprensione, e ti dicono: Matteo, non ce l'abbiamo fatta fino ad oggi. Non ce la faremo nemmeno stavolta. Eh, no. Io non lo lascio il futuro ai rassegnati''.

''Questa e' la volta buona - prosegue - costi quel che costi. Perche' se l'Italia fa le riforme, riparte la credibilita' verso il sistema Paese e la speranza dei cittadini. Le riforme di cui stiamo parlando sono il PIN per accendere l'Italia del futuro. Ecco perche' la mia gratitudine verso i senatori che resistono alla incredibile sequela di insulti e ai finti emendamenti messi li' solo per perdere tempo. C'e' un Paese che puo' correre, non lo lasceremo ancora nelle sabbie mobili''.

Il risultato del Pd alle elezioni europee ''non e' una coccarda, ma un impegno. Non e' una medaglia, ma uno stimolo.

Ecco perche' non molliamo di un centimetro. Ecco perche' - passo dopo passo - faremo cio' che abbiamo promesso'', assicura il premier e segretario del Pd. ''Ci vorranno nottate in Senato, pomeriggi alla Camera, weekend a Palazzo Chigi non importa'', aggiunge: ''Noi con calma e determinazione riporteremo questo Paese la' dove deve stare''. Ovvero ''ad accogliere le donne che vengono incarcerate per la loro fede religiosa, a giocare un ruolo nei complicatissimi equilibri (o squilibri) di politica internazionale, a togliere polvere da un'Europa che non puo' andare avanti nella noia e nella burocrazia. Ma anche a rimettere a posto la palestra o il teatro di una scuola, ad aiutare il piccolo imprenditore stritolato da un ufficio pubblico o da un prestito in banca, a ridare un po' di potere d'acquisto alle famiglie''.

Obiettivi che Renzi sente come un impegno, ''perche' tra le cose che sono accadute in questi mesi c'e' anche un fatto strano: il Pd ha vinto le elezioni. Strano perche' non accade cosi' frequentemente, certo. Ma strano anche per la dimensione del risultato. Erano quasi sessant'anni che nessuno arrivava al quaranta per cento. Se ci siamo arrivati non e' merito nostro.

Non e' il riconoscimento della nostra bravura, ma un investimento sulla speranza degli italiani''.

pol-tmn/dsk

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech