martedì 24 gennaio | 19:02
pubblicato il 25/set/2014 08:48

Riforme: Renzi, Berlusconi mio oppositore ma regole si scrivono assieme

(ASCA) - Roma, 25 set 2014 - ''Berlusconi e' il leader di un partito di minoranza, e' un mio oppositore. Ma quando scrivi la nuova legge elettorale e le modifiche alla Costituzione, tutti devono essere al tavolo della discussione''. Cosi' Matteo Renzi descrive, in un'intervista a Bloomberg, i suoi rapporti con Silvio Berlusconi.

''E' impossibile scrivere la legge elettorale senza gli altri partiti, perche' i giocatori in campo sono due: non puoi farlo senza l'altro giocatore, come nel baseball o nel calcio. Questa e' la relazione con Berlusconi: spero che il suo partito firmi un accordo per le modifiche alla Costituzione e per la nuova legge elettorale'', ha concluso sul punto Renzi.

pol/tmn/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4