sabato 03 dicembre | 10:42
pubblicato il 21/gen/2014 19:19

Riforme: Renzi, a febbraio una pdl costituzionale per cambiare Senato

(ASCA) - Firenze, 21 dic 2014 - ''Una legge costituzionale cambiera' il Senato. Sara' presentata a febbraio 2014 e richiedera' circa un anno di lavori trattandosi di procedura costituzionale''. Lo annuncia Matteo Renzi nella sua newsletter.

''Al termine - aggiunge - non avremo piu' i senatori eletti e pagati come adesso. Chi siedera' in Senato sara' un sindaco o un presidente di regione o comunque un cittadino che non ricevera' nessuna indennita', che non avra' alcuna elezione, che non partecipera' ai lavori delle commissioni, che non votera' la fiducia al Governo. Il Senato rimane come storico luogo di discussione e confronto. Ma non fa le stesse cose della Camera ed e' gratis. Insomma: finisce il bicameralismo perfetto, si riduce il numero dei parlamentari (da 945 a 630), si recuperano circa 350 milioni di euro all'anno e si da' un segnale: una cosa discussa per trent'anni viene finalmente fatta''.

afe/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari