martedì 17 gennaio | 06:01
pubblicato il 06/ago/2014 12:03

Riforme, relatori: su referendum doppio quorum e 500mila firme

(ASCA) - Roma, 6 ago 2014 - Tornano a 500mila le firme richieste per indire un referendum abrogativo, ma resta l'opzione di un quorum piu' basso se ne vengono raccolte 800mila. La soluzione trovata dai relatori della riforma costituzionale, Anna Finocchiaro e Roberto Calderoli, al nodo legato al referendum abrogativo e' un mix delle richieste venute dalle varie parti politiche. Il testo uscito dalla commissione infatti aumentava a 800mila le firme richieste per indire referendum ma faceva scendere il quorum alla maggioranza dei voti calcolata sul numero degli elettori delle ultime elezioni politiche. L'emendamento presentato in Aula oggi salva invece la vecchia formula: 500mila firme, o cinque Consigli regionali e maggioranza assoluta degli aventi diritto. Ma aggiunge anche la seconda opzione: 800mila firme e maggioranza dei votanti alle ultime elezioni. Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello