martedì 21 febbraio | 02:26
pubblicato il 24/apr/2014 14:42

Riforme: Regioni, no a Senato elettivo. Membri siano di secondo grado

(ASCA) - Roma, 24 apr 2014 - Le Regioni confermano il proprio 'no' all'elezione diretta del nuovo Senato delle autonomie.

''La presenza sia esclusivamente indiretta, di secondo grado e la rappresentanza vada in rapporto alla popolazione, garantendo anche i territori piu' piccoli''. Lo ha spiegato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, nel corso di un'audizione alla Commissione Affari Costituzionali del Senato, dove si sta svolgendo un'indagine conoscitiva per l'istruttoria legislativa nell'ambito dell'esame in sede referente dei disegni di legge costituzionale di revisione del Titolo I e del Titolo V della Parte II della Costituzione. ''Siamo d'accordo sul superamento del bicameralismo paritario e condividiamo l'istituzione di un Senato delle autonomie proprio perche' l'esistenza di una Camera che sia in grando di sovrintendere la funzione legislativa del centro e delle regioni e' molto importante'' ha aggiunto Errani.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia