sabato 03 dicembre | 01:31
pubblicato il 14/dic/2013 14:50

Riforme: Quagliariello, possibili in 12 mesi poi pronti a voto nel 2015

(ASCA) - Pescara, 14 dic - Secondo il ministro per le Riforme istituzionali, Gaetano Quagliariello, la ricetta per arrivare alle riforme e alla nuova legge elettorale e' una sola: ''Dividere bene il lavoro e fare gli straordinari''. A Pescara per la presentazione del volume ''L'Abruzzo che legifera'' curato dal Consiglio regionale, il ministro, eletto proprio in Abruzzo, ha azzardato anche un pronostico temporale: ''Affidando a un ramo l'abolizione delle Province e all'altro la riduzione dei parlamentari, se le cose vengono fatte bene, in 12 mesi, potremmo arrivare a terminare le quattro letture e anche ad essere pronti a un confronto elettorale nel 2015''. ''Ma questo e' un auspicio'' ha voluto pero' puntualizzare Quagliariello. iso/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari