martedì 17 gennaio | 02:19
pubblicato il 24/lug/2013 19:38

Riforme: Quagliariello, approvare sia ddl costituzionale che ddl partiti

Riforme: Quagliariello, approvare sia ddl costituzionale che ddl partiti

(ASCA) - Roma, 24 lug - ''Chiamato in Commissione Affari Costituzionali a causa della contemporanea presenza in calendario di due provvedimenti entrambi inerenti la materia istituzionale, il Governo, nella persona del ministro Quagliariello, ha ribadito che auspica la conclusione dell'esame da parte della Camera tanto del disegno di legge costituzionale che fissa l'iter delle riforme, quanto del disegno di legge sul finanziamento dei partiti, e che affinche' cio' avvenga prima della pausa estiva e' pienamente disponibile a contribuire nei modi e nei tempi che la Commissione decidera' allo svolgimento di un esame completo ed esaustivo dei progetti di legge all'esame della Commissione stessa''. E' quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa del ministero per le Riforme costituzionali. ''Il Governo inoltre - prosegue la nota -, chiamato a esprimere un parere circa l'ordine di esame fra i due provvedimenti, ha evidenziato che l'iter di esame delle leggi costituzionali impone un intervallo di tre mesi tra la prima e la seconda lettura da parte di ogni ramo del Parlamento, e che dunque una eventuale mancata calendarizzazione del disegno di legge, che si limita a disciplinare l'iter delle riforme senza fornire alcuna indicazione sul merito delle stesse, avrebbe comportato uno slittamento complessivo di circa due mesi e mezzo, con un significativo allungamento dei termini rispetto ai diciotto mesi indicati dal presidente Letta e dalle stesse mozioni parlamentari per il completamento della revisione costituzionale. Per questa ragione il Governo, in cio' confortato dal parere conforme dei capigruppo di maggioranza in Commissione, ha ritenuto di suggerire l'esame preventivo del disegno di legge costituzionale, e immediatamente dopo l'esame della legge ordinaria sul finanziamento ai partiti.

Ovviamente con il forte auspicio che prima della pausa estiva possano essere licenziati entrambi: obiettivo tanto piu' raggiungibile - conclude la nota del ministero - quanto piu' si garantira' alla Camera un lavoro proficuo e spedito''.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello