domenica 11 dicembre | 12:00
pubblicato il 07/ago/2014 12:00

Riforme, ok a prima elezione Senato con sistema proporzionale

Ogni consigliere voterà per una sola lista bloccata

Riforme, ok a prima elezione Senato con sistema proporzionale

Roma, 7 ago. (askanews) - Con l'approvazione dell'articolo 38 della riforma costituzionale (186 voti a favore, 29 contrari, 8 astenuti) si stabilisce il sistema elettorale per la prima elezione del nuovo Senato. Il sistema sarà proporzionale e i consiglieri potranno scegliere i membri del Senato in una lista di candidati. Un sistema che sarà valido fino a quando la legge non sarà entrata in vigore. Ogni consigliere può votare per una sola lista di candidati, formata da consiglieri e da sindaci (dei Comuni compresi nel relativo territorio). I seggi vengono ripartiti tra le liste secondo il metodo proporzionale, all'interno di ciascuna lista, essi sono attribuiti secondo l'ordine di presentazione dei candidati; per la lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti, può essere esercitata l'opzione per l'elezione del sindaco o, in alternativa, di un consigliere. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina