domenica 04 dicembre | 09:56
pubblicato il 08/ago/2014 14:02

Riforme, nel Pd 14 dissidenti non votano, altri due si astengono

Autosospesi sono rimasti comunque in Aula (ASCA) - Roma, 8 ago 2014 - Sul voto finale alla riforma costituzionale nel Pd 14 senatori, i cosiddetti dissidenti che si erano anche autosospesi durante l'iter in commissione, non hanno partecipato al voto, pur restando in Aula, altri due senatori si sono astenuti, Silvana Amati e Mario Tronti. Assente ma solo per motivi familiari, Stefano Esposito.

I 14 dissidenti sono: Felice Casson, Vannino Chiti, Paolo Corsini, Erica D'Adda, Nerina Dirindin, Maria Grazia Gatti, Francesco Giacobbe, Sergio Lo Giudice, Claudio Micheloni, Corradino Mineo, Massimo Mucchetti, Lucrezia Ricchiuti, Walter Tocci, Renato Turano.

Gal/Sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari