domenica 26 febbraio | 15:35
pubblicato il 13/giu/2013 12:25

Riforme: Napolitano, partiti non facciano meschini calcoli convenienza

Riforme: Napolitano, partiti non facciano meschini calcoli convenienza

(ASCA) - Roma, 13 giu - ''Il governo operi serenamente e il Parlamento faccia costruttivamente e con lungimiranza la sua decisiva parte. Le forze politiche non ricadano in meschini e convulsi calcoli di convenienza di qualisasi specie''. Questo l'appello venuto stamane dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso del suo intervento alla cerimonia di apertura alla conferenza dei prefetti a Roma, in merito al percorso di riforme istituzionali. Un appello alla ''stabilita' e continuita''', quello del capo dello Stato, che altrimenti vede il rischio ''della credibilita' del nostro Paese, della politica e della democrazia''.

''Il rinnovamento istituzionale - ha poi aggiunto Napolitano - non e' separabile dal rinnovamento politico, quest'ultimo non puo' prescindere da un rinnovamento morale che l'estensione della piaga antica della corruzione nella vita politica e nella vita amministrativa impone categoricamente''.

gc/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech