sabato 03 dicembre | 21:12
pubblicato il 01/ago/2013 16:30

Riforme: Migliore, Sel contraria a modifica legata al governo

Riforme: Migliore, Sel contraria a modifica legata al governo

(ASCA) - Roma, 1 ago - ''Noi saremmo decisamente contrari all'approvazione di questo disegno di legge del Governo''. Con queste parole, fin dall'inizio del suo intervento alla Camera nella discussione generale sul ddl delle riforme costituzionali, Gennario Migliore ha annunciato il No di Sel.

Le riserve oltre che di merito riferite al timore di un cambiamento nella centralita' parlamentare del sistema istituzionale, hanno investito la procedura di revisione che si differenzia da quella prevista dall'art.138 della Costituzione.

''Quando parliamo dell'articolo 138, in realta' in primo luogo ci riferiamo all'articolo 139 (''La forma repubblicana non puo' essere oggetto di revisione costituzionale''), il cui mandato, la cui esattezza, la cui precisione relativa all'impossibilita' di modificare la forma repubblicana non puo' essere considerata in maniera sbrigativa -ha detto Migliore- come una sorta di eccentricita' per ricordare che non si puo' passare dalla Repubblica alla monarchia''. ''Ma e' in quella parola 'forma', che non puo' essere oggetto di revisione costituzionale, che ravvisiamo tutta l'esigenza di contrastare un disegno -ha spiegato Migliore- che vuole alterare la forma che noi e i nostri Padri costituenti abbiamo conosciuto nel dopoguerra grazie all'impegno, al valore, all'intelligenza di generazioni che si sono battute prima per la liberta' del nostro Paese e poi per dotarci di una Costituzione moderna e avanzata, la cui revisione e' fissata dalla stesso articolo 138''. ''Noi a quei principi e a quella forma complessiva -ha aggiunto- non solo non rinunciamo, ma mettiamo sull'allarme la popolazione italiana e lo stesso Governo, che in questo momento sembra molto attratto dalla necessita' di utilizzare questa riforma per giustificare la propria esistenza, che quanto di meglio possa fare questo Governo e' lasciare innanzitutto il campo al Parlamento non solo in questa occasione, quando si trattera' di votare, ma anche nell'occasione piu' generale di affrontare il tema costituzionale, che non puo' e non deve essere una materia relativa alla maggioranza di Governo''. ''La Costituzione -ha concluso Migliore- non puo' essere oggetto di una revisione legata ai Governi. Il Governo in questo senso agisce, come ha ricordato piu' volte il Ministro Quagliariello, su mandato di una mozione parlamentare, ma quella mozione e' stata ulteriormente estesa nella definizione puntuale del disegno di legge, si e' esteso troppo il mandato''. min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari