giovedì 08 dicembre | 03:09
pubblicato il 18/feb/2012 05:10

Riforme/ Maggioranza annuncia intesa, ma divide nodo Rai

Pd vuole intervento governo, per Pdl è materia del Parlamento

Riforme/ Maggioranza annuncia intesa, ma divide nodo Rai

Roma, 18 feb. (askanews) - Una riforma costituzionale è possibile entro il 2012. In un vertice nello studio di Luciano Violante a Montecitorio i leader di maggioranza Angelino Alfano, Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini hanno suggellato e poi annunciato l'intesa su alcuni principi - noti - cui i saggi di Pdl, Pd e Terzo Polo lavorano da settimane: più poteri al premier e soprattutto il diritto di nominare e revocare i ministri, riduzione del numero dei parlamentari (100 deputati e 50 senatori in meno), introduzione della 'sfiducia costruttiva' e superamento del bicameralismo perfetto. Di redigere un testo si occuperanno nei prossimi giorni gli sherpa Luciano Violante, Gaetano Quagliariello, Ferdinando Adornato, Italo Bocchino e Pino Pisicchio raccogliendo i suggerimenti che emergeranno dalle assemblee dei gruppi che si terranno prossimamente sul tema. Tutto poi confluirà sul tavolo di una nuova riunione con Alfano, Casini e Bersani tra due settimane. Ma i tre leader di maggioranza oggi hanno voluto dare un segnale, convocando, ognuno per conto suo, telecamere e giornalisti dopo il vertice e assicurando che entro l'anno la riforma può essere approvata. Il PD vuole per parte sua insistere sulla riforma della legge elettorale, e mantiene alta la guardia soprattutto verso il Pdl che tende a sfilarsi sulle questioni più scottanti, vedi liberalizzazioni e Rai. E infatti se il discorso sulla legge elettorale è complicato, lo è ancora di più quello sull'azienda di viale Mazzini. Il tema - spinosissimo - si è affacciato al vertice di oggi. Per Bersani è il governo che deve prendere un'iniziativa sul nuovo Cda (che scade il prossimo 28 marzo ma può restare in carica fino a giugno per l'approvazione del bilancio) per cambiare la legge Gasparri. Contrario a un intervento del governo è invece il Pdl.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni