mercoledì 18 gennaio | 23:39
pubblicato il 18/feb/2012 05:10

Riforme/ Maggioranza annuncia intesa, ma divide nodo Rai

Pd vuole intervento governo, per Pdl è materia del Parlamento

Riforme/ Maggioranza annuncia intesa, ma divide nodo Rai

Roma, 18 feb. (askanews) - Una riforma costituzionale è possibile entro il 2012. In un vertice nello studio di Luciano Violante a Montecitorio i leader di maggioranza Angelino Alfano, Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini hanno suggellato e poi annunciato l'intesa su alcuni principi - noti - cui i saggi di Pdl, Pd e Terzo Polo lavorano da settimane: più poteri al premier e soprattutto il diritto di nominare e revocare i ministri, riduzione del numero dei parlamentari (100 deputati e 50 senatori in meno), introduzione della 'sfiducia costruttiva' e superamento del bicameralismo perfetto. Di redigere un testo si occuperanno nei prossimi giorni gli sherpa Luciano Violante, Gaetano Quagliariello, Ferdinando Adornato, Italo Bocchino e Pino Pisicchio raccogliendo i suggerimenti che emergeranno dalle assemblee dei gruppi che si terranno prossimamente sul tema. Tutto poi confluirà sul tavolo di una nuova riunione con Alfano, Casini e Bersani tra due settimane. Ma i tre leader di maggioranza oggi hanno voluto dare un segnale, convocando, ognuno per conto suo, telecamere e giornalisti dopo il vertice e assicurando che entro l'anno la riforma può essere approvata. Il PD vuole per parte sua insistere sulla riforma della legge elettorale, e mantiene alta la guardia soprattutto verso il Pdl che tende a sfilarsi sulle questioni più scottanti, vedi liberalizzazioni e Rai. E infatti se il discorso sulla legge elettorale è complicato, lo è ancora di più quello sull'azienda di viale Mazzini. Il tema - spinosissimo - si è affacciato al vertice di oggi. Per Bersani è il governo che deve prendere un'iniziativa sul nuovo Cda (che scade il prossimo 28 marzo ma può restare in carica fino a giugno per l'approvazione del bilancio) per cambiare la legge Gasparri. Contrario a un intervento del governo è invece il Pdl.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina