venerdì 20 gennaio | 17:19
pubblicato il 29/mag/2013 15:43

Riforme: Letta, da voto amministrative drammatico campanello d'allarme

(ASCA) - Roma, 29 mag - ''Se c'era bisogno di una conferma del drammatico distacco'' tra la politica e i cittadini, ebbene questa e' giunta ''con il voto amministrativo e con il drammatico campanello d'allarme della bassa partecipazione al voto''. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio, Enrico Letta parlando in Aula del Senato in sede di replica al termine della discussione generale sulle riforme costituzionali.

''Non possiamo accettare che in una grande citta' come Roma non voti un cittadino su due senza porci il problema di cosa significho e non possiamo che ripartire da qui'' per dare avvio alle riforme.

''Non e' solo un dovere - ha aggiunto il premier - e' qualcosa di piu', e' un segnale inequivoco che ci giunge dai cittadini e che noi dobbiamo cogliere''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire