venerdì 24 febbraio | 15:53
pubblicato il 29/lug/2014 18:52

Riforme: Lepri (Pd), ma Grillo non era contro voto segreto?

(ASCA) - Roma, 29 lug 2014 - ''Grillo ha sempre criticato il voto segreto e imposto la sua linea ai gruppi parlamentari, negando la liberta' di mandato fino al punto di cacciarne non pochi. Ora, invece, i pentastellati invocano l'autonomia di giudizio e il voto segreto. Ma i cittadini vogliono sapere, con chiarezza, come ciascun senatore la pensa. Ad esempio sull'elezione diretta: non e' vero che i cittadini non scelgano, anzi. I consiglieri regionali che andranno al Senato saranno, tutti o quasi, votati con le preferenze, in una dura competizione. E saranno anche rappresentanti della loro istituzione, oltre che dei cittadini. SEL invece continua nell'ostruzionismo, sperando di avere visibilita'.

Ma chi semina vento raccoglie tempesta''. Lo dice il senatore Stefano Lepri, vicepresidente del gruppo del Pd. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech