lunedì 23 gennaio | 22:58
pubblicato il 29/lug/2014 18:52

Riforme: Lepri (Pd), ma Grillo non era contro voto segreto?

(ASCA) - Roma, 29 lug 2014 - ''Grillo ha sempre criticato il voto segreto e imposto la sua linea ai gruppi parlamentari, negando la liberta' di mandato fino al punto di cacciarne non pochi. Ora, invece, i pentastellati invocano l'autonomia di giudizio e il voto segreto. Ma i cittadini vogliono sapere, con chiarezza, come ciascun senatore la pensa. Ad esempio sull'elezione diretta: non e' vero che i cittadini non scelgano, anzi. I consiglieri regionali che andranno al Senato saranno, tutti o quasi, votati con le preferenze, in una dura competizione. E saranno anche rappresentanti della loro istituzione, oltre che dei cittadini. SEL invece continua nell'ostruzionismo, sperando di avere visibilita'.

Ma chi semina vento raccoglie tempesta''. Lo dice il senatore Stefano Lepri, vicepresidente del gruppo del Pd. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4