sabato 03 dicembre | 18:55
pubblicato il 26/mag/2012 12:45

Riforme/ Italiafutura: Si discuta proposta Pdl, da Pd preconcetti

Prossima stagione costituente, italiani vogliono voltare pagina

Riforme/ Italiafutura: Si discuta proposta Pdl, da Pd preconcetti

Roma, 26 mag. (askanews) - "Si discuta dunque nel merito la proposta di Alfano, si propongano soluzioni da adottare in tempi realistici, si eviti di esibire rifiuti preconcetti dopo essersi dichiarati a favore del sistema francese (come sta facendo in queste ore il PD di Bersani). Insomma, si faccia qualcosa per archiviare un sistema elettorale e di governo che nessuno ha più il coraggio di difendere". Lo chiede ItaliaFutura, l'associazione presieduta da Luca di Montezemolo, in un editoriale sul sito. "La prossima stagione della storia italiana dovrà necessariamente aprirsi con una fase costituente nella quale le parti politiche più responsabili provino a rifondare le basi del condominio repubblicano, pena l'inevitabile giudizio storico di miopia e sordità", avverte l'associazione secondo la quale "il progetto presentato ieri dal PdL ha molti limiti, non ultimo quello di non chiarire fino in fondo il ruolo che lo stesso Berlusconi intende giocare in un'eventuale elezione presidenziale. Ma certamente ha il pregio di provare ad immaginare un bipolarismo rinnovato nel quale funzionino, come ha scritto Sofia Ventura per Italia Futura, 'nuove regole che ci rendano finalmente più simili alle grandi democrazie occidentali, con sistemi di partito che garantiscano l'alternanza ed esecutivi capaci ed efficaci che garantiscano la governabilità'". "Non sappiamo se il modello più efficace sia quello francese o tedesco. Sappiamo però che gli italiani si attendono di voltare definitivamente pagina e di vedersi restituiti dalla politica diritti e strumenti di decisione che sono stati sequestrati dal pessimo finale di partita della Seconda Repubblica. Soprattutto, come ha proposto Italia Futura, si coinvolgano i cittadini in qualsiasi decisione relativa alle nuove regole del gioco attraverso un referendum confermativo. Perché 'i rappresentanti (ovvero i politici) non possono cambiare i meccanismi della rappresentanza senza il consenso dei rappresentati (ovvero i cittadini)'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari