martedì 21 febbraio | 10:44
pubblicato il 06/giu/2012 12:48

Riforme/ Il semipresidenzialismo in salsa Pdl, così la proposta

Al Colle eletti dal popolo massimo 10 anni. Arriva Primo Ministro

Riforme/ Il semipresidenzialismo in salsa Pdl, così la proposta

Roma, 6 giu. (askanews) - Il semipresidenzialismo secondo il Pdl. L'emendamento di riforma costituzionale è stato illustrato stamane al Senato, in conferenza stampa, da parte del segretario Angelino Alfano, del coordinatore Ignazio La Russa, dei capigruppo Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri, del vicecapogruppo a Palazzo Madama Gaetano Quagliariello e dal deputato Peppino Calderisi. Ecco cosa prevede il testo. QUIRINALE - Il Presidente della Repubblica dura in carica cinque anni (può essere rieletto una sola volta) ed "è eletto a suffragio universale e diretto" e lo votano tutti i maggiorenni. Può essere eletto chi ha compiuto quaranta anni e gode dei "diritti civili e politici". E' eletto chi ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi, altrimenti si prevede un ballottaggio tra i due candidati che hanno conseguito il maggior numero di voti. "Rappresenta l'unità della nazione, ne garantisce l'indipendenza" e "vigila sul rispetto della Costituzione". Il suo ufficio è "incompatibile con qualsiasi altra carica e attività pubblica e privata". Per legge si prevedono "disposizioni idonee ad evitare conflitti tra gli interessi privati del Presidente e gli interessi pubblici". Il Presidente della Repubblica "presiede il Consiglio supremo per la politica estera e di Difesa e ha il comando delle Forze armate", oltra a dichiarare "lo stato di guerra" deliberato dalle Camere. Può sciogliere le Camere (o una di esse), ma non nel primo anno dall'elezione delle Camere. Premier e ministri controfirmano gli atti proposti al Presidente e adottati dallo stesso, ma non l'indizione delle elezioni e lo scioglimento delle Camere, né l'indizione dei referendum, il rinvio e promulgazione delle leggi, le nomine attribuite al Presidente dalla Costituzione. GOVERNO Quanto al governo, "è composto dal Primo ministro e dai Ministri". Il Presidente della Repubblica "presiede il Consiglio dei Ministri, salvo delega al Primo Ministro", "nomina il primo ministro" e su proposta del premier "nomina e revoca i ministri". Il Presidente del Consiglio si chiamerà "Primo ministro". Quanto alle garanzie e ai pesi e contrappesi, il Pdl indica come il più importante il seguente: "Un quarto dei componenti di una Camera può sollevare la questione di legittimità costituzionale delle leggi approvate dal Parlamento entro trenta giorni dalla loro entrata in vigore".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia