sabato 21 gennaio | 12:28
pubblicato il 06/giu/2012 12:48

Riforme/ Il semipresidenzialismo in salsa Pdl, così la proposta

Al Colle eletti dal popolo massimo 10 anni. Arriva Primo Ministro

Riforme/ Il semipresidenzialismo in salsa Pdl, così la proposta

Roma, 6 giu. (askanews) - Il semipresidenzialismo secondo il Pdl. L'emendamento di riforma costituzionale è stato illustrato stamane al Senato, in conferenza stampa, da parte del segretario Angelino Alfano, del coordinatore Ignazio La Russa, dei capigruppo Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri, del vicecapogruppo a Palazzo Madama Gaetano Quagliariello e dal deputato Peppino Calderisi. Ecco cosa prevede il testo. QUIRINALE - Il Presidente della Repubblica dura in carica cinque anni (può essere rieletto una sola volta) ed "è eletto a suffragio universale e diretto" e lo votano tutti i maggiorenni. Può essere eletto chi ha compiuto quaranta anni e gode dei "diritti civili e politici". E' eletto chi ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi, altrimenti si prevede un ballottaggio tra i due candidati che hanno conseguito il maggior numero di voti. "Rappresenta l'unità della nazione, ne garantisce l'indipendenza" e "vigila sul rispetto della Costituzione". Il suo ufficio è "incompatibile con qualsiasi altra carica e attività pubblica e privata". Per legge si prevedono "disposizioni idonee ad evitare conflitti tra gli interessi privati del Presidente e gli interessi pubblici". Il Presidente della Repubblica "presiede il Consiglio supremo per la politica estera e di Difesa e ha il comando delle Forze armate", oltra a dichiarare "lo stato di guerra" deliberato dalle Camere. Può sciogliere le Camere (o una di esse), ma non nel primo anno dall'elezione delle Camere. Premier e ministri controfirmano gli atti proposti al Presidente e adottati dallo stesso, ma non l'indizione delle elezioni e lo scioglimento delle Camere, né l'indizione dei referendum, il rinvio e promulgazione delle leggi, le nomine attribuite al Presidente dalla Costituzione. GOVERNO Quanto al governo, "è composto dal Primo ministro e dai Ministri". Il Presidente della Repubblica "presiede il Consiglio dei Ministri, salvo delega al Primo Ministro", "nomina il primo ministro" e su proposta del premier "nomina e revoca i ministri". Il Presidente del Consiglio si chiamerà "Primo ministro". Quanto alle garanzie e ai pesi e contrappesi, il Pdl indica come il più importante il seguente: "Un quarto dei componenti di una Camera può sollevare la questione di legittimità costituzionale delle leggi approvate dal Parlamento entro trenta giorni dalla loro entrata in vigore".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4