martedì 21 febbraio | 14:04
pubblicato il 07/lug/2014 08:59

Riforme: Guerini, nessuno nel Pd si sfili. Si cambia solo se ci sta FI

(ASCA) - Roma, 7 lug 2014 - ''Il tavolo delle riforme va tenuto insieme, nessuno lo faccia saltare, i dissidenti dem non si possono sfilare''. Lo sostiene Lorenzo Guerini, vice segretario del Pd, in un'intervista a 'la Repubblica'.

''L'impianto delle riforme - spiega - e' in linea con quello che il Pd ha detto in questi anni e va nell'interesse del paese. Cioe' trasformazione del nostro sistema istituzionale per renderlo piu' efficiente; superamento del bicameralismo perfetto, che e' un obiettivo su cui tutti, tranne qualche reduce, sono d'accordo. Sulla legge elettorale abbiamo sempre detto che ci vuole un modello che funzioni, che definisca in modo chiaro chi vince e chi perde, che garantisca la governabilita' e impegni le forze politiche a dichiarare prima del voto con quale coalizione vogliono governare. Dentro questo impianto, possono esserci cambiamenti e si possono costruire convergenze piu' larghe''.

''Miglioramenti - assicura Guerini - se ne faranno, ma a patto che ci sia condivisione. Questo e' gia' avvenuto sull'Italicum alla Camera. Anche sulla riforma del Senato ci sono stati cambiamenti in commissione e ce ne potranno essere. Pero' il limite deve essere chiaro: l'impianto delle riforme non va stravolto, perche' quell'impianto e' nell'interesse del paese''.

Quanto ai dissidenti del Pd, Guerini dice: ''Portiamo a compimento la trasformazione del Senato. Sulle soglie si possono fare modifiche. Approfondiremo sul rapporto tra eletti e elettori, sapendo pero' che l'Italicum prevede collegi plurinominali molto piccoli che garantiscono quella conoscibilita' richiesta dalla Consulta. Sull'Italicum ragioneremo e ci confronteremo. Discuteremo. Con un paletto: i cambiamenti vanno apportati con l'accordo delle forze della maggioranza e con Forza Italia, ovvero di tutti i contraenti del patto del Nazareno''. Il vicesegretario del Pd invita quindi i dissidenti ''al senso di responsabilita' e alla consapevolezza che siamo a un punto decisivo. Voglio sperare che nessuno si sfili''.

pol/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia