sabato 10 dicembre | 01:02
pubblicato il 17/giu/2014 15:56

Riforme: FI, domani Berlusconi presenta elezione diretta Capo Stato

Riforme: FI, domani Berlusconi presenta elezione diretta Capo Stato

(ASCA) - Roma, 17 giu 2014 - ''Domani sara' Berlusconi a dare il segnale di partenza. Attraverseremo l'Italia con una grande proposta. Cambiare la forma dello Stato. Le troppe tasse che schiacciano famiglie e imprese crescono come piante carnivore del nostro futuro nella palude dell'indecisionismo di governi impotenti, imprigionati da veti e contro-veti di piccoli partiti e poteri forti. La chiave di volta della nostra casa repubblicana dev'essere l'elezione popolare e diretta del Presidente della Repubblica. Una struttura nuova, per resistere ai terremoti continentali e alle corrosioni domestiche''. Lo scrive Il Mattinale, la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati. ''Contro i poteri forti che schiacciano la nostra democrazia dall'estero (Berlino, Bruxelles, Washington) e la condizionano dall'interno (finanza, magistratura) - continua la nota - e' necessario un punto di resistenza e di iniziativa che possa reggere il confronto, e non sia espressione di una mediazione di partiti e franchi tiratori, ma dei cittadini chiamati a scegliere. Si tratta di dare forma adeguata ai tempi al primo articolo della Carta: ''la sovranita' appartiene al popolo' riscrivendo la seconda parte a partire dal vertice, da cui il resto discende in una logica di pesi e contrappesi. Presidenza della Repubblica forte vuol dire non aver piu' paura di un altrettanto forte decentramento federale, che le sia di contrappeso. Allo stesso modo, una Camera dei deputati rafforzata, con un Senato non direttamente eletto e con competenze diverse, sara' equilibrata da un Capo dello Stato anch'esso votato dal popolo per nome e per cognome''. Il portato di questa scelta, ''che domani Berlusconi presentera' in conferenza stampa - conclude Il Mattinale - e' sia una chiamata all'unita' dei moderati, ma anche un invito alla ragionevolezza per tutti. Renzi compreso, che da rottamatore si espresse a favore del semipresidenzialismo, e che trova consensi anche fuori da appartenenze politiche predeterminate''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina