giovedì 19 gennaio | 16:43
pubblicato il 17/giu/2014 15:56

Riforme: FI, domani Berlusconi presenta elezione diretta Capo Stato

Riforme: FI, domani Berlusconi presenta elezione diretta Capo Stato

(ASCA) - Roma, 17 giu 2014 - ''Domani sara' Berlusconi a dare il segnale di partenza. Attraverseremo l'Italia con una grande proposta. Cambiare la forma dello Stato. Le troppe tasse che schiacciano famiglie e imprese crescono come piante carnivore del nostro futuro nella palude dell'indecisionismo di governi impotenti, imprigionati da veti e contro-veti di piccoli partiti e poteri forti. La chiave di volta della nostra casa repubblicana dev'essere l'elezione popolare e diretta del Presidente della Repubblica. Una struttura nuova, per resistere ai terremoti continentali e alle corrosioni domestiche''. Lo scrive Il Mattinale, la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati. ''Contro i poteri forti che schiacciano la nostra democrazia dall'estero (Berlino, Bruxelles, Washington) e la condizionano dall'interno (finanza, magistratura) - continua la nota - e' necessario un punto di resistenza e di iniziativa che possa reggere il confronto, e non sia espressione di una mediazione di partiti e franchi tiratori, ma dei cittadini chiamati a scegliere. Si tratta di dare forma adeguata ai tempi al primo articolo della Carta: ''la sovranita' appartiene al popolo' riscrivendo la seconda parte a partire dal vertice, da cui il resto discende in una logica di pesi e contrappesi. Presidenza della Repubblica forte vuol dire non aver piu' paura di un altrettanto forte decentramento federale, che le sia di contrappeso. Allo stesso modo, una Camera dei deputati rafforzata, con un Senato non direttamente eletto e con competenze diverse, sara' equilibrata da un Capo dello Stato anch'esso votato dal popolo per nome e per cognome''. Il portato di questa scelta, ''che domani Berlusconi presentera' in conferenza stampa - conclude Il Mattinale - e' sia una chiamata all'unita' dei moderati, ma anche un invito alla ragionevolezza per tutti. Renzi compreso, che da rottamatore si espresse a favore del semipresidenzialismo, e che trova consensi anche fuori da appartenenze politiche predeterminate''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale