martedì 17 gennaio | 12:27
pubblicato il 17/lug/2014 13:50

Riforme: Fassino, 21 sindaci nel nuovo Senato? Numero inadeguato

(ASCA) - Roma, 17 lug 2014 - ''E' inadeguato il numero dei sindaci previsto nel nuovo Senato delle Regioni e non e' corretto il metodo di elezione che passa attraverso i Consigli regionali''. Il presidente dell'Anci, Piero Fassino, al termine dell'ultimo ufficio di presidenza dell'Anci prima della pausa estiva, ha fatto il punto sui dossier aperti tra il Governo e i Comuni. Il sindaco di Torino ha spiegato che ''l'Anci ha apprezzato il fatto che dopo 30 anni si stia finalemente arrivando al compimento di una serie di riforme (Titolo V, nuovo Senato delle Regioni e riassetto degli enti locali) che hanno come filo conduttore la centralita' dei Comuni''. Allo stesso tempo ''e' insoddisfacente la previsione di partecipazione di 21 sindaci nel nuovo Senato delle Regioni. E' un numero inadeguato rispetto a piu' di 8mila Comuni rappresentati''. Fassino ha invitato le forze politiche ''nel momento in cui la discussione entrera' nel vivo, a tenere ben presenti le nostre richieste di modifica del ddl''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate