martedì 17 gennaio | 16:59
pubblicato il 17/lug/2014 14:24

Riforme: Delrio, il Paese e' in ritardo, non il governo

(ASCA) - Pompei, 17 lug 2014 - Sulle riforme non e' in ritardo il governo ma e' in ritardo il Paese. Lo ha ribadito oggi il sottosegretario alla Presidenza, Graziano Delrio, a margine della firma del Piano d'azione per il Grande Progetto Pompei.

''Noi in ritardo sulle riforme? In verita' - ha risposto ai cronisti Delrio - non e' questo governo ad essere in ritardo ma il Paese. Erano trent'anni che si parlava delle citta' metropolitane, noi questa riforma l'abbiamo fatta.

Erano cent'anni che si votava per le Province. Ora non piu'.

Noi - ha continuato Delrio - stiamo intervenendo su diversi fronti: la legge elettorale, per garantire la governabilita', il superamento del bicameralismo perfetto, che tutti invocano. Ripeto, non e' il nostro governo in ritardo. Stiamo recuperando i ritardi del Paese''. bor/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Ue vuole manovra bis Italia, Gentiloni mercoledì da Merkel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, aziende: con piano Space Economy Italia giusta direzione
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa