venerdì 20 gennaio | 17:54
pubblicato il 27/giu/2014 11:15

Riforme: Cuperlo, ok Senato non elettivo ma discutiamo di funzioni

(ASCA) - Roma, 27 giu 2014 - ''Avrei preferito che l'iniziativa legislativa di una riforma costituzionale fosse di origine parlamentare e non governativa ma, detto questo, io penso che il Senato non elettivo sia compatibile con l'idea di una Repubblica parlamentare. Si puo' discutere sulle modalita' di elezione di secondo grado dei senatori, ma io credo che dobbiamo concentrarci su poteri e competenze di questa Camera. Nessuno vuole un Senato che sia un dopolavoro, ne' le motivazioni della riforma possono essere solo quelle della riduzione dei costi. A me interessano le funzioni di questo Senato, soprattutto alla luce di una Camera dei deputati che avra' una maggioranza forte''. Lo ha detto Gianni Cuperlo, Pd, leader di Sinistradem, a Omnibus, in onda su La7.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Terremoti
Terremoto, Salvini: dimissioni Curcio? Qualcosa non ha funzionato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire