lunedì 05 dicembre | 01:35
pubblicato il 13/giu/2014 18:26

Riforme: Cucca (Pd), ritiro firma da ddl Chiti, no spaccature

(ASCA) - Roma, 13 giu 2014 - ''Ho comunicato una lettera al senatore Vannino Chiti per comunicare che ritiro la mia firma dal ddl di cui lui e' primo firmatario''. Lo afferma il senatore del Partito democratico Giuseppe Cucca.

''La sofferta decisione - sottolinea l'esponente pd - e' dovuta anche alle modalita' in cui si sta portando avanti l'opposizione interna, che rischia di far saltare gli equilibri in commissione e promuovere altre spaccature in un momento in cui il Partito e il Governo riottengono finalmente un ampio mandato popolare''.

''L'esercizio della democrazia interna e' vitale per il Partito e per il Governo stesso - conclude Cucca - ma senza pregiudicare l'appoggio all'esecutivo che con impegno e non pochi successi sta lavorando nella direzione che gli Italiani ci chiedono da tempo''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari