martedì 06 dicembre | 01:44
pubblicato il 08/ago/2014 10:32

Riforme: Casini, rischiamo Senato corporativo. Era meglio toglierlo

(ASCA) - Roma, 8 ago 2014 - ''Non mi sarei scandalizzato a levarlo del tutto'', il Senato. ''Ma se gia' cosi' criticano il despota Renzi, sarebbe venuta giu' l'Italia. In realta' il Senato nasconde un'insidia di cui si parla poco, cioe' il rischio che si crei una camera corporativa a tutela delle autonomie locali, che non sempre le meritano. Cioe' il Senato finisce per essere un freno, che si sostituisce alla conferenza Stato-Regione, grazie anche alla Lega Nord.

Si'...levarlo poteva essere meglio''. Lo ha affermato il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini in un'intervista a L'Espresso.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Riforme
M5s, Lega e Fdi chiedono voto. Fi vuole tavolo legge elettorale
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari