lunedì 20 febbraio | 05:39
pubblicato il 23/lug/2014 14:01

Riforme: Calderoli, maggioranza non vuole voti segreti, teme per tenuta

(ASCA) - Roma, 23 lug 2014 - ''La maggioranza non vuole che vengano accolte le richieste di voto segreto sul ddl sulle riforme, perche' sa che se si procede in tal senso la maggioranza in Aula non sara' piu' tale''. Lo afferma il co-relatore del ddl sulle riforme, Roberto Calderoli, della Lega Nord, conversando con i giornalisti al termine della giunta per il regolamento convocata dal presidente Grasso per esaminare i precedenti e le richieste. Tra questi precedenti, ha precisato ci sono numerosi precedenti favorevoli al voto segreto anche su leggi costituzionali.

''Il presidente Grasso non doveva convocare la giunta, perche' la decisione sull'accoglimento o meno delle richieste spetta a lui - ha aggiunto Calderoli - alla ripresa dell'Aula ci leggera' il 'papiello' con il suo parere e vedremo cosa ha deciso''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia