mercoledì 18 gennaio | 23:13
pubblicato il 23/lug/2014 14:01

Riforme: Calderoli, maggioranza non vuole voti segreti, teme per tenuta

(ASCA) - Roma, 23 lug 2014 - ''La maggioranza non vuole che vengano accolte le richieste di voto segreto sul ddl sulle riforme, perche' sa che se si procede in tal senso la maggioranza in Aula non sara' piu' tale''. Lo afferma il co-relatore del ddl sulle riforme, Roberto Calderoli, della Lega Nord, conversando con i giornalisti al termine della giunta per il regolamento convocata dal presidente Grasso per esaminare i precedenti e le richieste. Tra questi precedenti, ha precisato ci sono numerosi precedenti favorevoli al voto segreto anche su leggi costituzionali.

''Il presidente Grasso non doveva convocare la giunta, perche' la decisione sull'accoglimento o meno delle richieste spetta a lui - ha aggiunto Calderoli - alla ripresa dell'Aula ci leggera' il 'papiello' con il suo parere e vedremo cosa ha deciso''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina