martedì 06 dicembre | 10:04
pubblicato il 11/lug/2014 10:32

Riforme: Calderoli: 'patto Nazareno' non va, Italicum e' Porcellissimus

(ASCA) - Roma, 11 lug 2014 - La Costituzione non si riforma a due, tanto meno con il patto del Nazarerno. E la riforma della legge elettorale dovra' cambiare perche' ''l'Italicum e' un Porcellissimus''. Parola del vicepresidente del Senato, il leghista Roberto Calderoli, padre del ''Porcellum'' elettorale bocciato dalla Corte Costituzionale e ora coautore con il ministro Maria Elena Boschi e la presidente della commissione Affari Costituzionali Anna Finocchiaro della riforma costituzionale del Senato, approvata ieri in commissione a palazzo Madama.

''Non vedo padri costituenti in giro. In ogni caso, sulla riforma costituzionale ci vorranno quattro o cinque passaggi: il traguardo credo si raggiungera' a meta' 2015''. Nel frattempo, ''mi va su la pressione quando sento parlare del patto del Nazareno. Sono inutili gli accordi bilaterali..

Intanto nessuno ha mai capito cosa c'e' dentro. E poi sulla Costituzione non si possono fare accordi'', ha rispolverato su ''Repubblica'' la spada di Alberto da Giussano Calderoli, dopo l'improvviso malore che lo ha costretto mercoledi' in ospedale a Milano facendo ritardare di un giorno l'approvazione della riforma in commissione. Raccontando di ''aver dovuto firmare per farmi dimettere'' e correre a Roma per emendare la riforma Boschi-Finocchiaro.

''Di fatto - ha raccontato Calderoli sulle modifiche introdotte last minute ieri in commissione per sua iniziativa, costringendo a rinviare a lunedi' l'approdo della riforma in aula che Renzi avrebbe voluto gia' ieri- c'era un blocco: a scegliere sarebbero stati i capigruppo consiliari, abbiamo cambiato completamente l'elezione dei senatori ed evitato un pasticcio: sara' una legge a stabilire le regole, tenendo conto del voto espresso nell' elezione regionale''.

E a cambiare completamente oltre alla riforma del Senato, ha ammonito Calderoli, dovra' essere anche la riforma della legge elettorale anche se la Camera la ha gia' approvata.

''L'Italicum - ha detto il creatore del Porcellum- e' un Porcellinissimus. Rispetto all'Italicum la nostra vecchia legge che io stesso ho definito porcata, era un fiorellino...''.

pol/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari