domenica 04 dicembre | 09:23
pubblicato il 06/giu/2013 18:25

Riforme: Calabria (Pdl), evitare dispute accademiche

Riforme: Calabria (Pdl), evitare dispute accademiche

(ASCA) - Roma, 6 giu - ''Ho grande rispetto per il lavoro preliminare che il Comitato degli esperti sara' chiamato a svolgere in attesa della composizione del Comitato dei 40.

Lavoro che peraltro non dovra' sovrapporsi all'esame in sede referente del Comitato dei 40 membri delle Commissioni Affari Costituzionali di Camera e Senato, cosi' come prevedono le prerogative parlamentari. L'unico rischio che potrebbe insorgere, e che mi auguro non si concretizzi, e' quello di cadere nell'accanimento modellistico, cioe' in una disputa accademica che, fatta salva l'importanza del dibattito e l'arricchimento che ne deriva, allontani di fatto il raggiungimento dell'obiettivo principe, che e' quello di offrire al Governo degli spunti per la realizzazione di un'architettura istituzionale piu' snella ed efficiente''. E' quanto dichiara, in un intervento a Sky Tg24, Annagrazia Calabria (PdL), componente della Commissione Affari costituzionali della Camera.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari