lunedì 20 febbraio | 19:24
pubblicato il 28/mag/2013 11:12

Riforme: Brunetta, premio maggioranza serve solo per governare

Riforme: Brunetta, premio maggioranza serve solo per governare

+++Su clausola di salvaguardia della legge elettorale va fatta chiarezza da subito. Pdl per modifiche minimaliste a Porcellum +++.

.

(ASCA) - Roma, 28 mag - ''Partiamo dalle cose positive: c'e' un'ampia condivisione del percorso, c'e' il comitato dei 40, c'e' l'ok a partire subito. Restano due nodi da sciogliere: il primo e' quello relativo alla clausola di salvaguardia dell'attuale legge elettorale per metterla in sicurezza rispetto ad eventuali pronunciamenti della Corte costituzionale. Si tratta di decidere se farla, come farla e con quale ampiezza. Il secondo punto sostanziale e' rispetto al comitato dei 40. Per noi deve essere proporzionale alle rispettive forze politiche e non tener conto del premio di maggioranza loro riconosciuto''. Lo ha detto il presidente dei deputati del Pdl, Renato Brunetta al termine del vertice governo-maggioranza in tema di riforme costituzionali, in vista del dibattito e delle mozioni sul percorso da effettuare, che saranno discusse e votate domani dalle Camere.

''Il premio serve infatti per governare non per fare le riforme costituzionali - ha ribadito Brunetta -. Il Pd ha un super premio di maggioranza alla Camera che moltiplica per 3 la sua rappresentanza. Tra noi e loro c'e' solo lo 0,3% di differenza tra i voti ricevuti, siamo in sostanziale parita'.

E' questa la distanza che va replicata nel comitato, a tutto vantaggio e salvaguardia delle minoranze''.

Sulla calusola di salvaguardia dell'attuale legge elettorale invece Brunetta sottolinea con forza la necessita' di ''fare chiarezza da subito: il rischio e' inquinare e intossicare il lavoro del comitato dei 40''.

Piu' in generale, ha quindi ribadito Brunetta, ''il Pdl e' per quelle modifiche minimaliste alle legge elettorale, quelle stesse di cui avevano parlato proprio Letta e Franceschini di ritorno dalla riunione in convento. Poi il Pd ha rilanciato sul Mattarellum, ma non c'e' nessuna sentenza che ci obbliga a tornare al Mattarellum, che resta il legittimo auspicio o obiettivo del Pd. La riforma elettorale organica deve venire con la riforma costituzionale''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia