venerdì 09 dicembre | 23:17
pubblicato il 29/mag/2013 19:37

Riforme: Brunetta, ok Pdl a mozione maggioranza. Non possiamo fallire

Riforme: Brunetta, ok Pdl a mozione maggioranza. Non possiamo fallire

(ASCA) - Roma, 29 mag - ''Il gruppo parlamentare del Pdl votera' con convinzione la mozione di maggioranza in tema di riforme costituzionali. Lo fara' per ragioni che travalicano grandemente quelle normalmente richieste dall'ordinaria lealta' parlamentare''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, intervenendo in Aula a Montecitorio durante le dichiarazioni di voto sulla mozione di maggioranza in materia di riforme. ''A quelle ragioni, infatti, se ne aggiungono altre, ben piu' rilevanti. A partire da un dato che e' sotto gli occhi di tutti: quella in cui siamo non e' una situazione ordinaria. Non lo e' sul piano politico, non lo e' nemmeno con riferimento ai temi della riforma costituzionale''. ''Non e' un caso, del resto, se il presidente del Consiglio nel suo discorso programmatico al Parlamento - continua - abbia chiesto la fiducia subordinando espressamente il successo e la durata del proprio governo anche al raggiungimento di concreti risultati sul piano delle riforme costituzionali. Questa non e' una situazione ordinaria per le istituzioni italiane. Il sistema politico si avvita ormai da decenni in difficolta' e lentezze la cui origine e', ormai praticamente da tutti ascritta al cattivo funzionamento di istituzioni: antiquate, farraginose, espressione di un archeo-parlamentarismo che non ha eguali in nessuna democrazia avanzata''. ''Un cattivo funzionamento la cui piu' evidente dimostrazione, secondo il noto paradosso delle riforme, e' data proprio dalla difficolta' del sistema di autoriformarsi'', sottolinea Brunetta. ''Le riforme istituzionali sono oggi l'oggetto di un patto che coinvolge in modo integrale il governo e non solo, com'e' ovvio, il Parlamento. Un patto al quale ci ha invitato. il Capo dello Stato con la sua autorevolezza e determinazione.

Questo governo di ampia maggioranza, questo governo, diciamolo, di grande coalizione e' un costo che - con senso di responsabilita' - tutti ci siamo impegnati a pagare, accettando convergenze inusuali nella fisiologia dello scontro politico delle democrazie mature dell'alternanza. Ma questo costo si giustifichera' solo se saremo in grado di affrontare l'emergenza economica e dare al nostro paese le istituzioni che merita. Per questo motivo non possiamo accettare nessuna logica di geometrie variabili sulle riforme istituzionali. Politiche istituzionali e politiche economiche stanno insieme o cadono insieme''. ''Le proposte del gruppo del Pdl sono chiare: presidenzialismo, fine del bicameralismo perfetto, riduzione del numero dei parlamentari, una legge elettorale logicamente conseguente, riforma del finanziamento. Su queste ci confronteremo con le altre forze politiche, convinti delle nostre buone ragioni. Ma soprattutto convinti che oggi e' possibile su queste proposte un compromesso alto che metta insieme, in uno scambio nobile e virtuoso, forma di governo e legge elettorale. Non ci possiamo permettere di fallire.

Questa e' veramente l'ultima chiamata. Qui si gioca tutta la nostra responsabilita' di classe dirigente'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina