lunedì 16 gennaio | 12:35
pubblicato il 30/lug/2014 18:32

Riforme: bocciato il Senato elettivo con soli 57 voti scarto

(ASCA) - Roma, 30 lug 2014 - L'Aula del Senato ha bocciato con 'soli' 57 voti di scarto l'emendamento di Augusto Minzolini, sostenuto da tutte le opposizioni che proponeva il Senato eletto a suffragio universale e diretto, esattamente come la Camera. I voti contrari infatti sono stati 171 e i favorevoli 114, piu' otto astenuti. Tra questi oltre alle opposizioni di Sel, Lega e M5S anche i dissidenti di Fi, Ncd e Pd. Minzolini, soddisfatto, commenta: "Non hanno i due terzi percio' chiederemo il referendum senza che venga modificato l'articolo 138 della Costituzione". Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche