lunedì 20 febbraio | 10:30
pubblicato il 30/lug/2014 12:00

Riforme, bocciato il Senato elettivo con soli 57 voti scarto

Minzolini: non hanno i due terzi, chiederemo referendum

Riforme, bocciato il Senato elettivo con soli 57 voti scarto

Roma, 30 lug. (askanews) - L'Aula del Senato ha bocciato con 'soli' 57 voti di scarto l'emendamento di Augusto Minzolini, sostenuto da tutte le opposizioni che proponeva il Senato eletto a suffragio universale e diretto, esattamente come la Camera. I voti contrari infatti sono stati 171 e i favorevoli 114, più otto astenuti. Tra questi oltre alle opposizioni di Sel, Lega e M5S anche i dissidenti di Fi, Ncd e Pd. Minzolini, soddisfatto, commenta: "Non hanno i due terzi perciò chiederemo il referendum senza che venga modificato l'articolo 138 della Costituzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia