sabato 03 dicembre | 01:14
pubblicato il 28/giu/2014 12:16

Riforme: Bianconi (FI), votare si'?, Facciamoci male e poi arriva peggio

(ASCA) - Roma, 28 giu 2014 - ''Leggo stupefatto sui giornali odierni che che il Presidente Berlusconi vorrebbe richiedere ai parlamentari un voto favorevole al Senato renziano, perche' cio' farebbe sbloccare un voto parimenti favorevole all'Italicum. Cioe' facciamoci del male perche' poi arriva il peggio''. E' quanto dichiara il deputato di Forza Italia Maurizio Bianconi.

''L'Italicum e' una pessima legge fatta apposta per far vincere Renzi o Grillo. Forza Italia mai. Quelli che evocano lo spettro dei collegi sono degli imbonitori da fiera, poiche' una legge elettorale il Pd la deve fare comunque con una opposizione e il M5S e' contrario ai collegi. Infine e' regola fissa che, approvata una legge elettorale si vada subito al voto e di tutto oggi abbiamo bisogno, meno che di un voto politico anticipato che sigillerebbe la terzieta' del centrodestra. Ripeto: o son pazzi o masochisti o temono cosi' tanto le preferenze da aver perso la testa'', conclude.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari