sabato 10 dicembre | 00:49
pubblicato il 03/apr/2014 15:53

Riforme: Bergamini (FI), evitare errori su Titolo V come nel 2001

(ASCA) - Roma, 3 mar 2014 - ''Sulle riforme, il Pd eviti di cadere di nuovo negli errori del passato''. Cosi' la responsabile comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini, la quale ricorda l'esempio del 2001, quando ''il Titolo V e' stato votato a colpi di maggioranza per creare assetti amministrativi favorevoli alla sinistra, dando vita ad un pasticcio di cui paghiamo ancora le conseguenze''. ''Con il ddl Delrio - prosegue la deputata di FI - sta succedendo qualcosa di simile: non ci saranno risparmi ne' semplificazione ne' servizi migliori, ci saranno solo piu' amministratori del Pd in posizioni di potere. Stesso discorso per il nuovo Senato, disegnato in modo tale da assicurare maggioranze monocolori, targate Pd''. ''Noi ci stiamo a cambiare le cose insieme - conclude Bergamini - ma invitiamo il Pd ad un confronto serio, costruttivo e senza forzature, perche' e' di questo, e non di ulteriori pasticci, che il Paese ha bisogno''. com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina