sabato 10 dicembre | 17:36
pubblicato il 06/nov/2013 18:08

Riforme: Anci, approvare ddl Delrio entro la fine dell'anno

(ASCA) - Roma, 6 nov - La riforma degli enti locali prevista dal ddl Delrio ''deve seguire il metodo della condivisione.

Ferma restando la sovranita' del Parlamento, occorre un dialogo continuo con chi quella riforma dovra' applicarla in concreto, vale a dire i Comuni''. Lo ha detto il Presidente dell'Anci e Sindaco di Torino, Piero Fassino, nel corso dell'audizione presso la commissione Affari costituzionali della Camera in merito al disegno di legge sul riassetto degli Enti locali.

Fassino ha individuato un secondo aspetto dirimente: quello riguardante i tempi di attuazione della riforma. ''Questa riforma - ha detto - e' annunciata da vent'anni e sulla sua riuscita la classe politica si gioca tanta della propria credibilita'. I tempi non devono slittare - ha quindi sottolineato - altrimenti il rischio e' che passi un altro anno, visto che a primavera 2014 ci saranno le elezioni amministrative e una riforma del genere non potrebbe essere approvata''.

Nel corso del suo intervento, Fassino ha illustrato il documento presentato dall'Anci in cui sono contenuti gli emendamenti al disegno di legge e dove, ha tenuto a sottolineare, non si parla di abolizione delle Province.

''Voglio essere chiaro - ha infatti rimarcato - che non si parla di abolizione delle Province ma punta ad una riarticolazione di queste come Enti di secondo grado. Il dibattito politico non puo' vertere su 'Province si' Province no' altrimenti si perde di vista il tema centrale che e' quello della riorganizzazione complessiva''.

Infine un breve passaggio sul rapporto con le Regioni. ''Con loro - ha detto Fassino - vogliamo improntare una collaborazione basata sulla ricerca di scelte condivise, per discutere di competenze e determinazioni precise, non di difese corporative''.

Presenti all'audizione anche il primo cittadino di Venezia e Coordinatore Anci delle Citta' metropolitane, Giorgio Orsoni e il Delegato Anci ai piccoli Comuni, Mauro Guerra. Per Orsoni le Citta' metropolitane ''sono gia' una realta' in Italia. Occorre quindi normare questo dato di fatto per stare al passo con i tempi e con le grandi citta' europee. Non e' possibile - ha notato - avere regole vecchie di centocinquanta anni. E' arrivato il momento di ammodernare l'impianto complessivo che regola la vita degli Enti territoriali''.

Il sindaco di Venezia ha poi ricordato che la riforma delle citta' metropolitane deve essere pensata ''fuggendo il territorialismo a vantaggio di provvedimenti efficaci che guardino allo sviluppo economico del Paese''. Inoltre e' necessario pensare ''non modelli unici di citta' metropolitane, bensi' modelli costruiti per le peculiarita' di ogni citta' e questa riforma, grazie alla possibilita' di prevedere statuti diversi, lo permette''.

Infine Mauro Guerra. ''I piccoli Comuni - ha detto - devono essere visti non come un peso ma come un'opportunita' per il Paese. Condividiamo l'obiettivo della riforma che parla di rafforzamento della cooperazione tra piccoli Comuni - ha proseguito Guerra - ma assieme al sistema delle Unioni reputiamo indispensabili le convenzioni, strumento piu' flessibile, leggero e funzionale che permette ai Comuni di minore densita' demografica di continuare a garantire diritti e servizi ai cittadini''.

Il coordinatore piccoli Comuni Anci ha parlato del ruolo delle Regioni nel processo di riorganizzazione istituzionale.

''Diciamo no a una guerra di conflitto tra Stato e Regioni dove rischiano di trovarsi nel mezzo proprio i Comuni. Si cerchi un punto di equilibrio - ha concluso -nell'interesse e nella pari dignita' per tutti''.

rus/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina