martedì 17 gennaio | 19:04
pubblicato il 03/set/2013 19:15

Rifiuti: Orlando, impegno comune per migliorare il sistema Sistri

Rifiuti: Orlando, impegno comune per migliorare il sistema Sistri

(ASCA) - Roma, 3 set - Non far pagare alle imprese il prezzo delle difficolta' di attuazione, rendere piu' efficace, anche in fase di conversione del decreto legge, il dialogo e il percorso condiviso con gli utenti, un confronto sulla modalita' delle sanzioni, l'impegno ad estendere i collaudi informatici e a costanti modifiche e semplificazioni del sistema in corso d'opera. Sono questi alcuni dei punti emersi dall'incontro che il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, ha tenuto oggi con tutte le associazioni di categoria coinvolte dalla prossima introduzione del Sistri, il sistema informatico di tracciabilita' dei rifiuti.

L'adozione del sistema Sistri - precisa una nota del ministero dell'Ambiente - era prevista da molti anni ma per la farraginosita' della sua applicazione la partenza era stata finora sempre prorogata. Il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri il 26 agosto ha introdotto una incisiva semplificazione prevedendo che alla prevista partenza del prossimo primo ottobre il Sistri venga utilizzato solo dalle aziende che gestiscono, trasportano e smaltiscono i rifiuti pericolosi. Dal 3 marzo 2014 il sistema sara' esteso anche ai produttori di rifiuti pericolosi. Questi sei mesi tra le due date saranno utilizzati per introdurre ulteriori semplificazioni e modifiche al sistema, con la possibilita' di ulteriore proroga di sei mesi. Nel corso dell'incontro i rappresentanti delle associazioni di categoria hanno ribadito al ministro le difficolta' e le preoccupazioni delle aziende rispetto alla funzionalita' del sistema.

''Dopo avere esplorato tutte le alternative, e non avendo alcuna possibilita' di risolvere il contratto che impegna la pubblica amministrazione con la Selex, abbiamo assunto la decisione di evitare l'ipotesi di un ennesimo rinvio del Sistri'' ha spiegato il ministro. ''Se avessi optato per una nuova sospensione - ha proseguito - mi sarei preso magari gli applausi ma sono convinto che se non si parte non saremo mai in grado di ottenere l'obiettivo che sta a cuore a tutti, dotare cioe' il Paese di un efficace sistema informatico di tracciabilita' dei rifiuti. Con il decreto legge approvato - ha continuato il ministro Orlando - abbiamo apportano al Sistri una robusta semplificazione e la mia presenza a questo incontro e' il segnale di un impegno e di una volonta' a gestire per quanto possibile collegialmente questa fase di avvio del sistema''.

''E' anche per questo - ha sottolineato ancora Orlano - che abbiamo deciso di sostituire il vecchio Comitato di gestione con un apposito Comitato di controllo coordinato direttamente dal mio Gabinetto che avra' il compito di recepire e implementare tutti i suggerimenti di modifica che ci verranno dagli utenti. Questa assunzione di responsabilita' vuole rappresentare la garanzia della serieta' con cui lavoriamo a questa difficile eredita' che come ministro dell'Ambiente mi sono trovato a dover affrontare. Ribadisco in ogni caso - ha concluso Orlando - che il sistema sanzionatorio non dovra' far ricadere sugli utenti le eventuali inadeguatezze del sistema che dovessero palesarsi nella fase di avvio''.

Da parte loro, le associazioni di categoria hanno mostrato apprezzamento per la serieta' e l'impegno del ministro e hanno espresso disponibilita' ad un lavoro comune per affrontare al meglio tra un mese la partenza del Sistri.

com-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa