mercoledì 18 gennaio | 11:46
pubblicato il 06/ago/2013 16:50

Rifiuti: Orlando chiarisce indicazioni Ue per smaltimento in discarica

Rifiuti: Orlando chiarisce indicazioni Ue per smaltimento in discarica

(ASCA) - Roma, 6 ago - In un una circolare indirizzata a tutte le regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano, in linea con le indicazioni interpretative della Commissione europea, il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, ha chiarito quali sono le attivita' di trattamento alle quali devono essere sottoposti i rifiuti urbani per poter essere ammessi e smaltiti in discarica, superando di fatto la circolare emanata ''pro tempore'' dal ministero dell'Ambiente il 30 giugno 2009. La circolare del 2009 - spiega una nota - definiva ''trattamento'' ai fini dello smaltimento dei rifiuti in discarica anche la tritovagliatura e stabiliva che a predeterminate condizioni la ''raccolta differenziata spinta'' poteva far venir meno l'obbligo di trattamento ai fini del conferimento in discarica precisando come queste indicazioni avrebbero avuto natura ''transitoria'' senza stabilire pero' in modo espresso un chiaro termine finale.

Lo scorso 13 giugno la Commissione europea ha pero' rilevato la necessita' di un trattamento adeguato anche sui rifiuti residuali provenienti da raccolta differenziata stabilendo come la tritovagliatura non soddisfi di per se' l'obbligo di trattamento dei rifiuti previsto dalle normative europee. Per quanto concerne le indicazioni della circolare 2009 sulla natura equipollente della ''raccolta differenziata spinta'' al trattamento, la Commissione ha inoltre evidenziato come la sola raccolta differenziata spinta non sia di per se' idonea a escludere la necessita' di sottoporre a preventivo trattamento i rifiuti indifferenziati residuali se, oltre alla prova di aver conseguito gli obiettivi progressivi di riduzione dei rifiuti urbani biodegradabili da collocare in discarica, non viene data anche la dimostrazione che il trattamento non contribuisce a prevenire o a ridurre il piu' possibile le ripercussioni negative sull'ambiente e i rischi per la salute.

Per evitare il rischio di esporre l'Italia a nuove procedure europee di infrazione il ministro Orlando ha quindi deciso di intervenire chiarendo cosi' ogni possibile ambiguita' in materia.

Nella circolare emanata si invitano quindi le regioni e le province autonome ad osservare con urgenza le nuove disposizioni adottando ogni ulteriori iniziativa necessaria in termini di attuazione della pianificazione con particolare riferimento alla gestione dei rifiuti urbani, al fine di rispettare gli obiettivi stabiliti dalle norme comunitarie. Entro il 2015, si legge ancora nella disposizione del ministro, deve essere inoltre garantita almeno la raccolta differenziata per la carta, metalli, plastica e vetro, e ove possibile per il legno, al fine di conseguire gli obiettivi comunitari entro il 2020.

''Con questa circolare - ha commentato il ministro Orlando - viene definitivamente chiarito quali sono i trattamenti necessari per il conferimento dei rifiuti in discarica dove non potra' arrivare mai piu' il cosiddetto ''tal quale', anche se sottoposto a tritovagliatura. E' questo un passaggio importante anche e soprattutto ai fini del raggiungimento degli obiettivi comunitari e del conseguente superamento delle procedure di infrazione che gravano sul nostro Paese in ambito europeo. Credo sia molto importante che, con l'indispensabile supporto delle Regioni e degli enti locali, su questa tematica possa immediatamente partire con forza una nuova consapevolezza ambientale. Con tutte le sue delicate implicazioni, la chiusura virtuosa del ciclo dello smaltimento dei rifiuti rappresenta un obiettivo imprescindibile per il futuro del nostro Paese'', conclude il ministro Orlando.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa