sabato 25 febbraio | 08:26
pubblicato il 13/gen/2012 14:08

Rifiuti/ Da Cdm ok a decreto per trasferimento fuori Campania

Ora possibile trasporto per materiale lavorato negli Stir

Rifiuti/ Da Cdm ok a decreto per trasferimento fuori Campania

Roma, 13 gen. (askanews) - Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che agevola il trasferimento dei rifiuti campani fuori dalla regione. In particolare si rende possibile il trasferimento dei rifiuti lavorati dagli Stir verso gli impianti di altre regioni. Il comunicato emesso al termine del Cdm spiega che il Consiglio ha approvato, su proposta del presidente Monti e del ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Clini, un decreto-legge che "definisce alcune misure urgenti per fronteggiare le criticità del sistema di recupero e smaltimento di rifiuti. Gli interventi, adottati in conformità con la politica europea a tutela dell'ambiente, riguardano il trattamento dei rifiuti in Campania, la commercializzazione dei sacchi biodegradabili per asporto di merci e l'utilizzazione dei materiali da riporto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech