venerdì 09 dicembre | 13:36
pubblicato il 29/giu/2011 18:37

Rifiuti/ Caldoro: Lega irresponsabile, decreto ritarda

Governatore Campania: "Siamo in ritardo di 15 - 20 giorni"

Rifiuti/ Caldoro: Lega irresponsabile, decreto ritarda

Bruxelles, 29 giu. (askanews) - Quella dei rifiuti a Napoli e in Campania è "una grande sfida" a cui "stiamo lavorando con lena,", ma "c'è un deficit strutturale enorme in termini di impiantistica e ci si chiede di fare in tre anni ciò che altri hanno fatto in 15 anni"; inoltre, il decreto del governo per il conferimento di un parte dei rifiuti alle altre regioni "è in ritardo di diversi giorni, di settimane", a causa del "comportamento irresponsabile della Lega di fronte all'emergenza nazionale". Lo ha affermato oggi a Bruxelles il governatore della Campania Stefano Caldoro, parlando con i cronisti a margine di una conferenza stampa sul progetto di aprire, a Napoli, un ufficio del Parlamento europeo per il monitoraggio della democrazia e dei diritti umani nei paesi del Sud del Mediterraneo. Secondo Caldoro, occorrerebbe un'azione del governo "come quella del 2008", ma il problema è "la posizione dura della Lega", che comunque ha auspicato "possa essere superata in tempi rapidi". Intanto, ha lamentato, "si sono accumulati 15-20 giorni di ritardo". Caldoro ha riferito di aver parlato con il presidente della Conferenza delle regioni Vasco Errani, riguardo alla solidarietà che può venire dal resto d'Italia (e che i leghisti negano dalle proprie roccaforti). "Molte regioni chiedono di condividere lo stato di crisi, ma vogliono che ci sia parità di trattamento". Poi, naturalmente, a dimostrare la propria solidarietà potranno essere chiamate in particolare "le regioni più vicine o che hanno impiantistiche disponbili, ma ricordo che è una solidarietà che viene retribuita", ha puntualizzato il governatore. Sulla collaborazione con il nuovo sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, Caldoro ha detto che "é appena iniziata", e che è necessaria al livello istituzionale, anche se "ci possono essere divisioni sui termovalorizzatori": De Magistris non li vuole, ma per Caldoro "non ci sono soluzioni alternative"; poi, ha osservato, "l'Europa ci dirà se ci saranno tecnologie migliori". De Magistris, soprattutto, dovrà far funzionare la raccolta differenziata a Napoli. La Campania, come regione, è infatti "fra le più virtuose d'Italia", e ha già "il tasso di raccolta differenziata più alto nel Mezzogiorno", ha osservato il governatore, sottolineando che questo non vale per Napoli e per diverse aree della sua provincia, e che si tratta di "una responsabilità dei comuni, dei sindaci".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina