martedì 06 dicembre | 11:19
pubblicato il 28/mag/2013 18:47

Rifiuti: Authority appalti, poche regioni rispettano normativa gestione

(ASCA) - Roma, 28 mag - ''Assicurare la puntualita' dei pagamenti nel sistema degli appalti, i trasferimenti dei fondi statali in tempi certi ed attuare uno stretto controllo dei tempi di riscossione delle tariffe dei rifiuti urbani dagli utenti.'' Sono alcune delle ricette per far fronte alle criticita' nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti elencate da Sergio Santoro, presidente dell'Autorita' di vigilanza sugli appalti (Avcp), durante un convegno sul sistema integrato dei rifiuti, oggi al ForumPA.

''Si devono semplificare - ha aggiunto Santoro - le modalita' di trasferimento dei fondi riducendo i passaggi tra i soggetti interessati, valutare la possibilita' di incentivare la stipula dei contratti per consentire al gestore o all'esecutore di percepire direttamente dall'utente il corrispettivo del servizio svolto.'' Nella sua relazione il presidente dell'Avcp ha spiegato che la politica di gestione dei rifiuti delle Regioni non e' uniforme e che la normativa nazionale e comunitaria non e' sempre rispettata.

Nella maggior parte dei casi la gestione dei servizi e' delegata agli organismi territoriali, ad eccezione delle emergenze in Campania, Calabria e Lazio dove sono intervenuti commissari straordinari. Santoro ha ricordato che l'Autorita' ha piu' volte messo in luce le criticita' del settore, che riguardano sia la fase di affidamento che quella di esecuzione.

''A piu' di 10 anni dall'entrata in vigore del Decreto Ronchi, solo nel centro nord sono stati individuati alcuni Ambiti Territoriali Ottimali - ATO - e pochissime Autorita' d'ambito - ha aggiunto Giuseppe Borgia, consigliere del'Autorita' -. Il mancato trasferimento delle competenze in materia di gestione integrata di rifiuti ha comportato il perdurare della frammentazione dei servizi sul territorio ma anche nella gestione delle varie attivita'. Solo la Toscana e' ricorsa al gestore unico istituendo l'Autorita' per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani nell'ATO regionale, stabilendo definitivamente che il servizio sarebbe stato affidato a una societa' mista pubblico''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari